Ponte Milvio, Casa del Cittadino al River Chateau Hotel: “Saremo cerniera tra amministrazione e cittadini”

Corsetto: "A Ponte Milvio non solo per dare assistenza a cittadini ma anche per creare serbatoio di idee e cerniera tra politica e cittadini, lasciati sempre più soli

“Non vogliamo essere soltanto un’associazione che assiste il cittadino nel fisco, nella previdenza, nei diritti legali e civici, ma anche un serbatoio di idee, un luogo di incontro dove creare sinergie tra esperienze umane e professionali da mettere al servizio del nostro territorio.” Così il presidente Casa del Cittadino Ponte Milvio / Vaticano, Riccardo Corsetto ha aperto l’incontro tenuto al River Chateau Hotel di via Flaminia. “Dopo appena due anni e mezzo di attività abbiamo assistito nei propri diritti circa 3000 concittadini e le loro famiglie – ha detto Corsetto – andando ad assurgere a quel ruolo di contatto diretto con i residenti che un tempo i vecchi partiti, oggi in ritirata dal territorio, assolvevano con le rimpiante sezioni locali.” All’incontro hanno partecipato il consigliere Regionale Fabrizio Santori, il consigliere comunale Francesco Figliomeni, i delegati della Casa del Cittadino Giovanni De Montis, Simone Salvati e l’Avvocato Paolo Palma, il Primate della Chiesa Cristiana Ortodossa d’Italia, Sua Beatitudine Basilio I, Arcivescovo del Lazio.

“Tra gli obiettivi più sentiti dai cittadini abbiamo registrato il progetto del prolungamento della Metro sulla Cassia, della riqualificazione del mercato di Ponte Milvio in via Riano, la sicurezza dai furti in casa in sensibile incremento” hanno spiegato i promotori. (L’UNICO)

(L’UNICO)