Prenestino, 11 arresti per furto di energia elettrica

Un intero stabile era alimentato illecitamente da energia elettrica sottratta alla rete nazionale

Un intero stabile alimentato con energia elettrica rubata. E’ questo il bilancio dei Carabinieri della Stazione di Roma Tor Pignattara, che sono intervenuti questa mattina a seguito della segnalazione effettuata da una società distributrice di energia elettrica.

A seguito dell’accertamento, i Carabinieri hanno tratto in arresto 11 persone, tutte abitanti dello stabile, per furto di energia elettrica. Si tratta di 4 cittadini marocchini, 3 cittadini albanesi, 2 cittadini moldavi e 2 cittadini romeni, ai quali si sommano altri 3 cittadini romeni denunciati dalle autorità competenti.

Il grande allaccio abusivo è stato realizzato con un pericoloso bypass collegato direttamente ad un contatore nelle vicinanze dell’edificio, che si trova nel centro del quartiere Prenestino Labicano, in Via di Villa Santo Stefano. L’intero edificio era da tempo occupato abusivamente.

A seguito dell’intervento, il contatore è stato rimesso in sicurezza e l’allaccio abusivo è stato scollegato. Gli arrestati saranno sottoposti al rito per direttissima.

Lascia un commento

commenti