Raggi eleggibile, rigettato ricorso sul contratto

E' arrivata la sentenza del Tribunale di Roma al ricorso presentato da Venerando Monello: confermata l'eleggibilità di Virginia Raggi e rigettata la richiesta di nullità del Contratto pentastellato. Il legale vicino al Pd dovrà inoltre risarcire per 12mila euro tutte le parti in causa

Il ricorso che era stato presentato dall’avvocato Venerando Monello è stato rigettato. Il contratto stipulato tra M5S e Virginia Raggi, dunque, è ancora valido. I giudici della prima sezione del Tribunale civile di Roma hanno respinto le motivazioni avanzate, salvando quindi anche la penale di 150 mila euro, che avrebbe dovuto essere pagata in caso di violazione del codice etico a cinque stelle.

Il Tribunale avanza presenta numerose ragioni per la bocciatura; prima fra tutte il fatto che i contratti non rientrino tra i casi di ineleggibilità previsti dalla legge. La Prima Sezione ha, dunque, confermato la tesi di Ervin Rupnik, Paolo Morricone e Pier Paolo Polesi, legali di Virginia Raggi, Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Monello, invece, sosteneva che la Raggi dovesse essere dichiarata ineleggibile. Secondo lui, infatti, il contratto nascondeva un’azione segreta, che avrebbe violato l’articolo 67 della Costituzione, che prescrive il vincolo di mandato. Monello ha inoltre presentato una domanda di nullità del contratto, che però è stata rigettata dai giudici, poiché l’avvocato “non è titolare di un interesse ad agire”.

Il Tribunale di Roma, dunque, “rigetta la domanda diretta ad ottenere l’ineleggibilità di Virginia Raggi”, “dichiara l’inammissibilità della domanda di nullità del Codice di comportamento per i candidati ed eletti del Movimento 5 Stelle”, ed infine “condanna Monello Vagabondo – si legge, con un refuso, nella sentenza – al pagamento delle spese processuali in favore dei convenuti”. L’avvocato, dunque, dovrà risarcire tutte le parti, per un totale di oltre 12mila euro, di cui 3285, secondo la sentenza, arriveranno nelle casse del Campidoglio. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti