Raggi “patata bollente”: il titolo di Libero scatena le polemiche

Attestati di solidarietà alla Raggi da parte di Grillo e Di Maio. Anche il Pd capitolino prende le distanze dal quotidiano di Feltri. Interviene anche il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino. "Trovo disgustoso quel che appare oggi su Libero, riferito allusivamente alla vita privata di Virginia Raggi" dichiara

“Patata bollente” è il titolo che accompagna la foto di Virginia Raggi, in prima pagina sul quotidiano “Libero. A seguire un editoriale firmato dal direttore, Vittorio Feltri. All’interno dell’articolo si paragonano il rapporto privato Raggi-Romeo a quello di Berlusconi e le Olgettine. Un titolo shock (lo stesso utilizzato anni fa per raccontare il Ruby gate), che ha scatenato polemiche e molti commenti di solidarietà sui social in favore della sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Beppe Grillo, su Facebook, esprime la sua solidarietà immediata alla Raggi: “Massima solidarietà alla nostra Virginia. Questa è l’informazione italiana” ha dichiarato.

“Non so se sia sessismo o semplice idiozia, in ogni caso mi fa schifo. La mia solidarietà a Virginia Raggi. La stampa ha superato ogni limite” rincara in un tweet il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio.

Un lungo post compare anche sulla pagina Facebook di Roberta Lombardi che, nonostante alcune incomprensioni passate, esprime il suo appoggio alla Raggi: “Oggi vedo la prima pagina del quotidiano Libero e rabbrividisco. Non la mostro qui in allegato perché, a differenza di qualcuno, io conservo ancora un senso del pudore. Quello mosso oggi contro Virginia Raggi è un vero e proprio attacco sessista. Di così volgari non ne avevo mai letti prima. E’ qualcosa di vergognoso, deplorevole, perché un simile attacco offende la dignità di ogni donna. Non è mia consuetudine fare appelli di questo genere, questa volta però si è travalicato il limite” ha scritto Lombardi.

Persino l’Ordine dei Giornalisti si esprime a riguardo. “Trovo disgustoso quel che appare oggi su Libero, riferito allusivamente alla vita privata di Virginia Raggi. Debbono essermi sfuggite le reazioni delle signore che insorgono indignate quando si ironizza o si fanno battute volgari sulle donne. Attendo di vedere chi vincerà il premio “l’imbecille di turno” considerando questa mia dichiarazione un attacco alla libertà di stampa”, lo scrive il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino.

Commenti anche da parte del Pd capitolino: “Da Libero squallida e volgare aggressione sessista contro Sindaca. Solidarietà per Virginia Raggi. Disgusto per becero falso giornalismo”.

Sono tantissimi anche i tweet di appoggio e solidarietà alla sindaca da parte dei cittadini.

Lascia un commento

commenti