Raggi in visita al canile Muratella: “Abbiamo ristabilito la legalità”

"Siamo al canile di Muratella dove dopo anni abbiamo riportato la legalità". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in visita questa mattina al canile della Muratella. Raggi lancia anche un appello: "Aiutateci a trovare una casa a questi cuccioli"

“Siamo al canile di Muratella dove dopo anni abbiamo riportato la legalità”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in visita questa mattina al canile della Muratella, insieme tra gli altri al presidente della commissione ambiente Daniele Diaco (M5S) in calce alla diretta video trasmessa dal suo profilo Facebook. La sindaca ha parlato con gli operatori e ha fatto un giro tra i cani.

Nella struttura è subentrata di recente, non senza polemiche, la Rifugio agro aversano, srl campana. La società ha vinto la gara lanciata da un bando pubblicato a aprile dello scorso anno dal commissario Tronca e ha rilevato una gestione transitoria animata da circa 90 ex dipendenti e volontari di cui poco più di un terzo è stato riassorbito nella nuova gestione.

“Già riprendere in mano una situazione come questa non era facile, poi riprenderla in salita con tutti contro… vi posso capire”, ha detto durante il tour la sindaca. Difficoltà confermate dai gestori, soprattutto rispetto alla selezione che è stata fatta per individuare il personale a partire da formazione e specializzazioni, avendo la possibilità di riassorbirne solo una parte. “Dobbiamo invitare i cittadini qui, non solo per vedere come sta procedendo il canile con la nuova gestione, ma soprattutto per adottare. I cani non si comprano – sottolinea –, si adottano in canile”. “Ce ne sono tanti che sono qui da tanto tempo – continua –, alcuni passano gran parte della loro vita qui e non è giusto. Chi vuole un cane può venire qui, ce ne sono tanti che cercano una famiglia”. “Un invito personale – aggiunge la sindaca in conclusione –: non adottate i cani a Natale, mettendo loro il fiocchetto intorno al collo, perché poi vengono abbandonati. L’adozione va meditata e il cane deve rimanere per sempre con quella famiglia, diventa un componente della famiglia. Aiutateci a trovare una famiglia per questi cuccioli”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti