Referendum, le menzogne per screditare il No

Una delle tesi addotte dai sostenitori del Sì è l'eccesso numero di parlamentari eletti in Italia. In realtà, però, questo dato non prende in considerazione il fatto che molti Paesi europei prevedono molte decine di parlamentari non eletti, che rende il numero dei parlamentari molto simile a quelli italiani.

4456

I prossimi 20 e il 21 settembre in Italia si voterà per il referendum costituzionale per il taglio dei parlamentari, da 945 a 600. Chi ha voluto il referendum, ovvero il Movimento 5 Stelle, cerca in tutti i modi di indottrinare gli italiani per far credere loro che 100 milioni siano una spesa importante per il popolo italiano e “che si può fare anche a meno di 230 deputati e 115 senatori”.

L’Italia è il paese con il più alto numero di parlamentari eletti in Europa”, questa una delle tante tesi del Movimento. Ciò, però, è dovuto prevalentemente al fatto che tutti i parlamentari sono eletti dal popolo, a differenza di Francia, Inghilterra, Germania e molti altri Paesi che possiedono invece decine di parlamentari non eletti.

parlamentari eletti
Numero di parlamentari eletti nei paesi europei.

Prendendo in considerazione il numero totale di parlamentari di ogni Paese e confrontandolo agli abitanti di tutti i Paesi dell’unione europea (compreso il Regno Unito), diventa evidente che l’Italia possieda un rapporto di 1 parlamentare ogni 63500 persone. La media europea è di 1 ogni 39700. Una media di gran lunga inferiore alla nostra, per cui si rischia di essere ulteriormente meno rappresentati, e dunque sarà una diminuzione della democrazia.

parlamentari totali
Parlamentari totali nei paesi europei

Gli ex anti PD a 5 Stelle e tutti coloro che appoggiano il Sì non preventivano, dunque, che approvando il Sì molti seggi si uniranno e, viste le differenze territoriali, unire due o più seggi creerebbe problemi di rappresentanza. Un esempio su tutti è il caso della Sicilia, che qualora vicesse il Sì, vedrebbe scendere i propri parlamentari da 77 a 48 (1 ogni 160 mila abitanti), diventando la regione meno rappresentata nelle aule di Montecitorio e Palazzo Madama.

Filippo Alasia

Facebook Comments