Regione, Zingaretti: “Punto alla rielezione a Governatore del Lazio”

Il presidente della Regione nega qualsiasi ipotesi di una sua uscita anticipata replicando ad una provocazione di Francesco Storace, in merito ad una sua possibile dipartita prima del 2018

Il presidente della Regione, Nicola Zingaretti

“Per quanto riguarda il mio futuro, il mio destino e il futuro di questa istituzione, io personalmente in vita mia non mi sono mai fatto influenzare da indiscrezioni giornalistiche e credo che l’autonomia della politica si basi anche non nell’isolamento, ma in un rapporto con i mass media attento e sereno. Non è all’ordine del giorno nessuna discussione su scioglimenti anticipati ed è mia intenzione, e lo ribadisco, essere il primo presidente della Regione Lazio che prova a rivincere le elezioni”. È quanto ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in aula dinanzi al consiglio regionale riunitosi per la discussione del bilancio 2017, smentendo le voci su una sua possibile uscita dalla Regione prima del 2018.

“Guardate la mia agenda degli ultimi due mesi – ha proseguito Zingaretti– non c’è città o luogo che ho frequentato che non sia fuori dalla regione Lazio: non sono stato a Milano, a Torino, come hanno fatto altri miei colleghi. La mia agenda è sempre stata, e dico per fortuna, molto positiva di rapporti con i cittadini, a Latina, a Frosinone, a Viterbo, a Rieti e nei quartieri di Roma dove portiamo nuovi autobus.

“Quindi non è che mi sottraggo alla discussione” ha incalzato. “Non c’è rifiuto di affrontare temi, che però personalmente non esistono. Se poi in Italia qualcuno pensa che l’esperienza regionale possa essere una soluzione o una ipotesi per il futuro, beh, io lo vivo come un complimento, perché quando abbiamo iniziato questa avventura non era proprio questa la percezione che si aveva di questa situazione. Tutto qui”.

A conclusione, Zingraetti, riguardo alla manovra in discussione alla Pisana ha dichirato:”Siamo qui apposta per discutere e stiamo per aprire un confronto sereno nel quale ognuno esprimerà le proprie idee e molti dei suggerimenti delle opposizioni sono stati in parte accolti”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti