Riempita voragine via Denina, bloccato l’Appio-Latino

Il ritorno alla normalità per i residenti dell’Appio Latino dovrà attendere ancora qualche giorno. La voragine, profonda 12 metri, è stata riempita con 21 betoniere di materiale

La maxi voragine in Via Denina che giorni fa ha allertato i Vigili del fuoco e ha reso necessario l’intervento di una squadra del Nucleo Saf, è stata riempita.

I numeri dichiarati da Monica Lozzi, presidente del Municipio VII sono “12 metri di profondità per 50.60 metri di ampiezza”. Per riempirla sono state necessarie “21 betoniere di materiale idoneo”.

I disagi, che hanno colpito gli abitanti della zona, sono stati inevitabili e hanno creato numerosi problemi alla circolazione sulla stessa via. Il cratere, apertosi per via di una rottura ad una tubatura di Acea, ha creato problemi anche alla telefonia, per la quale bisognerò ancora aspettare due settimane.

Al momento le priorità sono il ripristino dei servizi idrici, che risulta già stato fatto, come confermato dalla presidente Lozzi; mentre, per quanto riguarda la corrente elettrica, ci si avvale di un generatore e nei prossimi giorni si lavorerà su quella rete. Un altro intervento tempestivo sarà quello sulle tubature di Acea ed elettriche, essenziali per gli abitanti del luogo. Il gas resta comunque attivo e utilizzabile.

Per le utenze telefoniche, come già scritto sopra, bisognerà aspettare, in quanto di minore importanza. Dovrebbe comunque risolversi prima del disagio legato alla viabilità. L’intervento sarà fatto prioritariamente sui marciapiedi per evitare ai pedoni di fare il giro largo, mentre la strada resterà ancora chiusa per qualche settimana.

Lascia un commento

commenti