Roma, addio a Simonetta Salacone

E' scomparsa all'età di 73 anni Simonetta Salacone, nota a tutti come "la preside di frontiera", una combattente per i diritti della scuola pubblica

Simonetta Salacone, conosciuta come “la preside di frontiera”, è scomparsa a Roma, all’età di 73 anni. Fino al 2010 era stata la direttrice scolastica delle elementari “Iqbal Masih”, a Centocelle, capofila in Italia della protesta contro l’abolizione del tempo pieno. In 43 anni di carriera ha portato avanti numerose battaglie in difesa della scuola pubblica.

La sua scuola a Centocelle, lontana dal centro, diventò un punto di riferimento, negli anni 90, per l’integrazione di immigrati, nomadi e bambini svantaggiati. La sua passione politica, invece, l’aveva rivolta a Sel, Sinistra ecologia e libertà, il partito per il quale aveva partecipato alle primarie, successivamente si era candidata in parlamento senza però essere eletta.

Molti esponenti del mondo della politica l’hanno ricordata con affetto, tra questi Gianluca Peciola, ex consigliere comunale di Sel, che l’ha salutata con questo post su Facebook: “La compagna Simonetta Salacone è morta. Una perdita enorme. L’ho conosciuta durante una manifestazione per la difesa della scuola pubblica e quel ricordo mi si è subito acceso quando ho appreso della sua scomparsa. Umile, combattiva, circondata da genitori e bambini che aspettavano una sua parola, perché, era chiaro, di lei si fidavano, perché il suo carisma era fatto di sapere, passione educativa, valori, amore per la scuola. Ciao Simonetta”.

E ancora, la capogruppo del Partito Democratico in assemblea capitolina, Michela Di Biase, e la consigliera Pd, Valeria Baglio, scrivono: “Il dolore per la perdita di Simonetta Salacone ci ricorda la straordinaria donna che è stata. Sogni e progetti convivevano nelle sue battaglie in difesa della scuola pubblica. La scuola come prima palestra di vita e luogo in cui si apprendono lo stare insieme e la crescita personale. Grazie”.

“Curiosità, intelligenza, rispetto, eguaglianza, cultura, la ricchezza delle differenze: era ed è questa la #buonascuola di Simonetta Salacone. Quella scuola, vera e reale, per cui vale la pena impegnarsi. Simonetta ci mancherà” questo è invece il ricordo che condivide su twitter Nichi Vendola, che con la Salacone ha condiviso la militanza dentro Sel.

Lascia un commento

commenti