Roma: Righi e Tasso senza acqua, gli studenti ricevuti a Palazzo Valentini

Dopo numerevoli proteste gli studenti sono stati ricevuti a palazzo Valentini. Il Consigliere Delegato all'edilizia scolastica della Città metropolitana, Marcello De Vito dichiara: "Ho voluto verificare in prima persona la situazione. L'impegno profuso in questi giorni da tutti per intervenire tempestivamente è stato massimo"

I due licei storici di Roma, il Righi e il Tasso sono senza acqua per un guasto alle tubature dall’inizio dell’anno. Dopo numerevoli proteste gli studenti sono stati ricevuti a palazzo Valentini.

A incontrarli insieme ai dirigenti scolastici, il consigliere delegato Marcello De Vito per la Città metropolitana di Roma Capitale, i tecnici dell’Ente, l’Acea e la ditta incaricata alla manutenzione dell’impianto per illustrare l’avanzamento dei lavori, che prevede il ritorno del funzionamento delle tubature idriche entro 10 giorni.
Intanto vengono garantiti con soluzioni provvisorie acqua e riscaldamento al fine di non sospendere le lezioni.

L’Acea sta lavorando sulle condotte idriche, per ripristinare il livello di pressione necessario all’alimentazione dei termosifoni. E un’autobotte sta provvisoriamente fornendo l’acqua per farli funzionare. I tecnici della ditta incaricata hanno rilevato una perdita nelle tubature interrate della scuola, che sono state individuate e sulle quali è in corso l’intervento di ripristino.

“Ho voluto verificare in prima persona la situazione – ha dichiarato il Consigliere Delegato all’edilizia scolastica della Città metropolitana Marcello De Vito – l’impegno profuso in questi giorni da tutti per intervenire tempestivamente è stato massimo. Ci siamo attivati subito per preservare il benessere dei ragazzi che passano molte ore al giorno a scuola e per assicurare la continuità didattica e non pregiudicare ulteriormente le lezioni”.
Per aggiornare la situazione il prossimo martedì è stata convocata una riunione.

Lascia un commento

commenti