Roma: dopo Capodanno è ancora emergenza rifiuti

Sembrava che le temute feste natalizie non avessero creato troppi disagi nella raccolta dei rifiuti della capitale, ma le ultime segnalazioni non sono positive

Era proprio di pochi giorni fa il commento positivo del neo assessore all’Ambienta, in relazione alla situazione dei rifiuti dei Roma. L’assessore aveva espresso in più modi la sua soddisfazione nei confronti della raccolta dei rifiuti che aveva caratterizzato la fine del 2016 e che, nonostante alcune lamentele, sembrava segnale una svolta nei confronti dei risultati degli scorsi anni.

Eppure sembra che la situazione non sia positiva come ci è stata descritta: in zone come Torrevecchia e Montesacro la spazzatura si è accumulata in quantità così elevate che straborda dai cestini della raccolta differenziata impedendo la tranquilla circolazione sia nei marciapiedi che sulle strade.

Non sono mancati anche i classici atti vandalici che hanno visto alcuni cassonetti di Primavalle dati alle fiamme. In una di queste scorribande è stata anche accidentalmente coinvolta una macchina che è andata distrutta.143503745-f92c8a51-6e9e-47d6-9856-0388482e2cb6

L’intervento dell’Ama è stato tempestivo, cercando di ripulire il più possibile le zone più colpite dalla sporcizia, ma gli operatori hanno dovuto lasciare in più di un’occasione i rifiuti a terra.

A peggiorare la situazione si aggiunge il fatto che non siano state rispettate le norme relative alla raccolta dei rifiuti di grande dimensione e che tra i vari sacchetti, a fianco ai cassonetti, siano stati ritrovati anche frigoriferi e televisori.

Lascia un commento

commenti