San Basilio, Forza Nuova dalla parte dei residenti

Il responsabile romano di Forza Nuova, Alessio Costantini interviene sugli eventi accaduti a San Basilio, dichiarando: "Sosterremo con forza la rivolta popolare per la difesa di Roma contro chi vuole farci diventare una minoranza a casa nostra"

“La rivolta a San Basilio non è frutto del caso. Già da tempo alcuni residenti di Primavalle, Magliana e Ardeatina, guidati da Forza Nuova, sono in lotta per il diritto alla casa, contro sfratti e trasferimenti coatti” interviene così il responsabile romano di Forza Nuova, Alessio Costantini, in difesa dei residenti di San Basilio che hanno fatto sentire il loro dissenso per l’assegnazione di una casa ad una famiglia di marocchini.Prosegue affermando: “Le borgate romane sono ormai al collasso a causa di problematiche ataviche come immigrazione, degrado e campi rom, tematiche queste in cui la presenza delle istituzioni risulta quasi evanescente. Stavolta le barricate sono state innalzate a San Basilio ma, domani, potrebbero essere alzate in un’altra borgata”.
Rivolgendo poi l’attenzione sulle critiche ideologiche avanzate in questione da terzi, afferma: “Semplificare il tutto parlando di razzismo a noi sembra fuorviante. Siamo piuttosto di fronte all’ennesimo tentativo politico e mediatico di criminalizzazione dei cittadini italiani, ormai stanchi ed esasperati per i continui soprusi compiuti da una classe politica negligente e colpevolmente assente”.
“Le denunce “per violazione della legge Mancino”, mosse nei confronti dei residenti di Via Filottramo, sono un atto vergognoso volto a reprimere legittime istanze sociali, sempre più pressanti ed attuali – e, tornando agli eventi di San Basilio, conclude – alla luce di quanto accaduto, possiamo sostenere, senza paura di smentita, che il vero razzismo è quello perpetrato contro gli italiani. Forza Nuova sosterrà con fermezza la rivolta popolare per la difesa di Roma contro chi vuole farci diventare minoranza a casa nostra”.

Lascia un commento

commenti