Avevano architettato un ingegnoso stratagemma per rubare oggetti di lusso nelle prestigiose maison del centro storico della Capitale. Ma a rovinare la festa alle due ladre ci hanno pensato i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina. 

Grazie alla segnalazione degli addetti alla sicurezza interna di un negozio nella omonima piazza, sono riusciti ad arrestarle. Sono due cittadine straniere, una cinese di 47anni e l’altra della Mongolia di 40 anni, entrambe senza fissa dimora. Le due donne hanno tentato di rubare una borsetta del valore di circa 3.500 euro, che hanno nascosto all’interno di una fascia elastica, tipo un corpetto da donna, allacciato ai fianchi di una delle due, dopo aver staccato le placche antitaccheggio.

Lo strano atteggiamento delle due donne non era passato inosservato agli addetti alla sicurezza della griffe francese di piazza S. Lorenzo in Lucina, che dai monitor le stavano seguendo passo passo nel negozio. Dopo il furto, le due hanno tentato la fuga ma sono state bloccate dalla sicurezza e consegnate ai militari che erano stati chiamati poco prima.

A seguito della perquisizione personale, i militari hanno rinvenuto la borsetta rubata, nascosta nella fascia elastica, riconsegnata al responsabile dell’esercizio commerciale mentre le donne sono state accompagnate in caserma e trattenute in attesa del rito direttissimo.

Lascia un commento

commenti