San Pietro, arrestata cinese che gestiva centro massaggi orientali

Gestiva un centro massaggi orientali e costringeva le lavoranti a spingersi in offerte sessuali da praticare ai clienti, minacciandole di lasciarle in assoluta povertà qualora si fossero rifiutate

Arrestata dagli agenti della polizia locale di Roma una cinese di 44 anni che gestiva un centro massaggi orientale in zona San Pietro a Roma.

Secondo quanto si è appreso dalla polizia municipale, le indagini sono iniziate ad aprile e, oltre a intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno impiegato agenti che si sono finti clienti per collocare microfoni e telecamere all’interno del centro.

A quanto ricostruito dalla polizia locale, la “mamasan” esercitava pressioni sulle ragazze per incitarle a spingersi sempre più oltre nelle offerte sessuali da praticare ai clienti minacciandole di lasciare in assoluta povertà le dipendenti che si rifiutavano. Per ogni singola prestazione, avrebbe dato alle giovani solo cinque euro. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti