Scherma, Trofeo Città di Roma: gara internazionale di fioretto e sciabola

La gara internazionale, giunta alla sua undicesima edizione, si svolgerà sulle pedane del Centro Federale della Federbocce. Attesi 417 iscritti, presenti anche Aldo Montano, Yana Egorian e Bebe Vio

scherma

I due campioni Olimpici di sciabola, rispettivamente oro ad Atene 2004, e doppio oro nella gara individuale e in quella squadre a Rio 2016, saranno le punte di diamante del Trofeo Città di Roma che si svolgerà sulle pedane del Centro Federale della Federbocce che per l’occasione si trasformerà in un impianto di scherma.

La gara internazionale, giunta alla sua undicesima edizione, vanta in totale 417 iscritti provenienti da 25 nazioni diverse.

Sabato 11 sono in programma le gare di fioretto maschile e della sciabola femminile.

Sono 116 i fiorettisti che gareggeranno per contendersi la vittoria al Memorial Giulio Gaudini, uno dei più prestigiosi schermidori romani. La prova dell’anno scorso fu vinta dall’azzurro Valerio Aspromonte mentre questo anno a contendersi la palma del vincitore ci sarà anche il romano Davide Di Veroli neo Campione Europeo di spada Under 17 a Plovdiv, che si cimenta con ottimi risultati anche nel fioretto.

Chiude la prima giornata di gara la sciabola femminile, con il Trofeo Città di Roma, dove tra le 95 iscritte oltre alla azzurra Flaminia Prearo che cercherà di bissare la vittoria dello scorso anno, spiccano Rebecca Gargano e Chiara Mormile Campionessa del Mondo under 20 nel 2015, l’olimpionica di Rio Irene Vecchi, e la la ventitreenne russa oro mondiale e campionessa olimpica in carica Yana Egorian.

Domenica 12 marzo sarà la volta del fioretto femminile e della sciabola maschile

Sono 102 le fiorettiste che si cimenteranno nel Memorial, intitolato alla giovane schermitrice Marta Russo, che lo scorso anno fu dell’ olimpionica russa Svetlana Tripapina; tra loro Chiara Memoli e Camilla Rossi al rientro dagli recenti Campionati Europei Under 17 di Plovdiv dove hanno ottenuto la medaglia d’oro a squadre.

A contendere invece il titolo del “Memorial Emanuele Fornario” ad Aldo Montano saranno 103 sciabolatori, di cui ben 19 atleti russi tra cui Kamil Ibragimov, 23enne, già due volte campione del mondo a squadre e vincitore del Trofeo Luxardo 2015. Tra i 74 azzurri, anche il giovane napoletano Lorenzo Romano, fresco di ingresso nella squadra azzurra che ha conquistato l’argento alla prova di Coppa del Mondo di Varsavia lo scorso mese di Febbraio.

Finali previste in entrambe le giornate a partire dalle 16:30.

Parallelamente, la domenica mattina, sulle apposite pedane installate nel Centro Federale si svolgeranno le competizioni

Lascia un commento

commenti