Sicurezza stradale, accordo quadro Campidoglio-Aci-Automobile Club Roma

L’accordo sarà valido cinque anni e non comporterà oneri per l’Amministrazione capitolina

Via libera dalla Giunta capitolina allo schema di accordo quadro tra Roma Capitale, l’Automobile Club Italia (Aci) e l’Automobile Club Roma.

L’obiettivo, spiega il Campidoglio, è “operare congiuntamente per migliorare le condizioni della mobilità in termini di sicurezza, fluidità e sostenibilità ambientale; promuovendo al contempo la diffusione di modelli di mobilità compatibili (sollecitazioni all’uso del trasporto pubblico locale, promozione di modelli di mobilità attiva)”.

Tra le azioni previste: analisi dell’incidentalità e valutazione dei soggetti a massimo rischio (“utenze vulnerabili”); valutazione dei livelli di sicurezza delle strade; sensibilizzazione alle tematiche della sicurezza stradale, della mobilità sostenibile e della guida sicura; formazione specialistica per operatori del settore; iniziative di informazione e diffusione della cultura della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile.

La nostra città ha purtroppo un triste primato: è la prima in Italia per incidenti fatali”, dichiara l’assessora Linda Meleo (Città in Movimento). “Soltanto nel 2015 sulle strade della Capitale si sono registrati 13.121 incidenti con vittime, che hanno provocato la morte di 173 persone, il 12% in più rispetto al precedente anno, con condizioni particolarmente critiche per i giovani, i motociclisti e soprattutto pedoni, ciclisti, bambini e anziani”.

In linea con le nostre attività programmatiche”, prosegue Meleo, “abbiamo deciso di avviare una collaborazione con Aci che si declinerà nella condivisione di dati, in attività di comunicazione per diffondere una cultura della sicurezza stradale e in attività di formazione volte a far accrescere la consapevolezza e la responsabilità soprattutto nei più giovani”, conclude.

Lascia un commento

commenti