Stadio della Roma: Business Park o taglio sulle cubature?

L'unica soluzione sembrerebbe l'approvazione di una variante al Piano regolatore. Quindi l'obiettivo del Campidoglio è che la Regione accetti di prorogare per un mese la chiusura della Conferenza dei servizi

Si pensava fossimo arrivati alla fine di una lunga attesa che avrebbe portato ad un definitivo chiarimento in merito alle intenzioni del Campidoglio su Tor di Valle.

La data del 31 gennaio è stata, con molta probabilità, prorogata di 30 giorni. Opposte le posizioni politiche in merito: secondo Berdini, assessore all’urbanistica, bisognerebbe ridurre le cubature del progetto, questo significherebbe però l’eliminazione del Business Park. Alcuni attivisti del tavolo capitolino per l’urbanistica, invece, puntano a disconoscere la pubblica utilità del progetto di Tor di Valle.

A fronte di ciò il Campidoglio preferisce prendere del tempo per ulteriori valutazioni e per trovare un punto di incontro tra le due posizioni discordanti.

L’unica soluzione è l’approvazione di una variante al Piano regolatore. E in questa situazione, è il tempo ad essere la condizione essenziale per arrivare ad una votazione definitiva e che, quindi la Regione accetti di prorogare per un mese la chiusura della Conferenza dei servizi.