Teatro Sistina: “A lezione con Michele Placido”, viaggio nella letteratura italiana

Il Teatro Sistina ospiterà Michele Placido in una giornata dedicata agli studenti delle scuole. L'attore illustrerà, in compagnia di due chitarristi, il rapporto tra dolore e amore ispirandosi a Dante, Montale e Ungaretti

Una data unica per un evento eccezionale. Lunedì 6 marzo, al Teatro Sistina Michele Placido, attore, regista, sceneggiatore, tra i più grandi rappresentanti dello spettacolo e della cultura italiani, terrà un suo personalissimo viaggio interattivo attraverso la letteratura italiana pensato per gli studenti delle scuole “ A lezione con Michele Placido”, prodotto dalla Godot di Benedetta Pontellini e Claudia Gatti, da oltre 13 anni produttrici di spettacoli teatrali, televisivi e cinematografici.

Sul palco ad accompagnare i gesti e le parole di Placido ci saranno due chitarristi che attraverso la loro musica faranno da sottofondo e accompagnamento allo spettacolo.

Un percorso, quello di Michele Placido, che si snoda attraverso i versi, i passi, le figure più famose del nostro impareggiabile patrimonio letterario, che parte dal V canto dell’Inferno di Dante Alighieri quello che narra le vicende dei famosissimi amanti Paolo e Francesca per arrivare fino alla poesia di Eugenio Montale e Giuseppe Ungaretti.

Michele Placido, ha infatti scelto, per il suo excursus teatrale che sarà interattivo e che sarà una base per dialogare con il pubblico in sala, un tema importante e universale come quello del rapporto tra amore e dolore.

Due elementi della vita che da sempre e che per sempre rappresentano il motore delle azioni dell’uomo, che permeano l’essenza della vita di ogni individuo e che hanno una strettissima relazione tra di loro. Dove uno è generatore dell’altro. L’amore che nelle complicate vicende umane è spesso portatore di dolore, ma che allo stesso tempo è capace ed è forse l’unica possibilità di alleviare e confortare le fatiche e la sofferenza umane.

Saranno due le rappresentazioni nella mattina dedicate alle scuole, mentre nel pomeriggio alle 17 sarà l’occasione per il pubblico più adulto di ascoltare e applaudire uno dei grandi mattatori italiani.

A seguito dello spettacolo, si terrà un Laboratorio di Approfondimento durante il quale Docenti, Studenti e Spettatori potranno sottoporre all’artista, le proprie curiosità e riflessioni .

 

Lascia un commento

commenti