Tor Bella Monaca, blitz antidroga della polizia locale: 11 arresti

La Polizia Locale ha effettuato questa mattina l’operazione “Affari di famiglia”. Undici arresti, sequestrati due unità immobiliari, numerosi orologi di lusso e preziosi. Gli arrestati sono accusate di far parte a vario livello della stessa organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti nella piazza di spaccio di Tor Bella Monaca

Blitz questa mattina, 6 gennaio, della Polizia Locale che ha portato all‘arresto di 11 persone (7 in carcere, 3 ai domiciliari e una sottoposta all’obbligo di presentazione quotidiana), accusate di far parte a vario livello della stessa organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti (eroina e cocaina) nella piazza di spaccio di Tor Bella Monaca. La Polizia ha sequestrato due immobili – una sfarzosa villa con piscina in zona Prato Fiorito e un’altra unità immobiliare a Terracina – e numerosi Rolex e preziosi.

Le operazioni, iniziate alle 5.30, hanno visto in azione agenti provenienti dal Comando Generale PSO, dai gruppi SPE, GPIT e Torri coordinati dal vicecomandante Di Maggio. Alle indagini anche il personale della sezione di polizia giudiziaria presso la procura di Roma, diretti dalla dottoressa Mileto.

Gli arresti di questa mattina sono arrivati dopo un anno di indagini, attraverso prolungate attività di osservazione, intercettazioni ambientali e telefoniche. Numerosi anche i pedinamenti in molti quartieri della Capitale, in particolare Tor Bella Monaca, Torre Angela, Borghesiana, Rebibbia, Centocelle e San Basilio, nonché nei territori di Valmontone, Campobasso e nella provincia di Verona (Castel D’Azzano). Le ordinanze nei territori fuori provincia di Roma sono state eseguite dalle rispettive polizie locali e dai carabinieri di Campobasso. Dalle indagini sono emersi nomi, ruoli e legami degli arrestati, membri di una famiglia radicata da tempo nel quartiere di Tor Bella Monaca. Al comando c’era Ottone, 27enne romano di Torre Angela.

Le perquisizioni di stamane sono state effettuate con l’ausilio di unità cinofile della polizia penitenziaria. Nella villa con piscina a Prato Fiorito sono stati rinvenuti diversi preziosi, rolex d’oro: tra gli elementi che risaltano in questo scenario – come la scenografia di un film – un trono e un quadro di Al Pacino, raffigurante Tony Montana in Scarface.

Le persone arrestate, attualmente al Comando Generale, verranno tradotte presso i carceri di Regina Coeli e Rebibbia. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti