Tor Tre Teste, “Fermo devo andare al bar”: autista preso a calci e pugni

Ennesima aggressione ai danni di un autista. Questa volta è accaduta nei pressi di via Prenestina dove un bengalese ha aggredito un conducente prendendolo a calci e pugni perché si è rifiutato di fermarsi ad un bar

Nella scorsa notte, sulla linea 314, nei pressi di via Prenestrina, un bengalese 34enne aveva intimato all’autista del bus di fermarsi nei pressi di un bar. Al suo rifiuto il 34enne è entrato nel gabbiotto del conducente ed ha cominciato a prenderlo a calci e pugni. Dopodiché si è recato al bar, come se non fosse successo nulla.

La vittima ha chiamato i Carabinieri, che sono immediatamente giunti sul posto ed hanno arrestato il cittadino del Bangladesh per lesioni personali, violenza a incaricato di pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio.

L’autista, vittima dell’aggressione, ha riportato diverse ferite, lividi ed escoriazioni. Ed è stato portato all’ospedale Vannini di Roma.

Lascia un commento

commenti