Torna l’appuntamento annuale con “Più libri più liberi”

Al Palazzo dei Congressi (Eur), la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria

Dal 7 all’11 dicembre si svolgerà, come da tradizione presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria. “Più libri più liberi”, fiera giunta alla quindicesima edizione, torna con il titolo “Sono tutte storie”. Promossa e organizzata da AIE – Associazione Italiana Editori, con il sostegno del Centro per il libro e la lettura del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Lazio, Roma Capitale – Assessorato alla crescita culturale, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e in collaborazione con Biblioteche di Roma, Atac azienda per i trasporti capitolina e Rai. La fiera si articolerà in cinque giornate ricche di appuntamenti e attività, tra incontri, dialoghi, workshop e narrazioni, a cui parteciperanno autori internazionali, scrittori italiani, poeti, illustratori, fotografi, giornalisti.

Ospiti italiani

Molti gli ospiti italiani: Andrea Camilleri, Erri De Luca, Giorgio Fontana, Nicola Lagioia, Antonio Manzini, Michela Murgia, Valeria Parrella, Antonio Pennacchi e Chiara Valerio. Saranno impegnati in presentazioni di nuovi libri, reading, dialoghi, tavole rotonde e altri appuntamenti. Anche molti giornalisti interverranno durante la manifestazione, con la partecipazioni di testate quali “L’Espresso” e “Il fatto Quotidiano”. Non mancheranno poi gli omaggi a due protagonisti della cultura italiana degli ultimi cinquant’anni, scomparsi nel 2016: Umberto Eco e Dario Fo.

Testimonianze europee

Quest’anno la manifestazione culturale assumerà tinte davvero cosmopolite, grazie alla partecipazione di autori provenienti da venti Paesi e quattro continenti: Europa, Africa, America e Asia. L’Europa sarà protagonista, sia per generi che per numero di paesi rappresentati: la Germania con i gialli di Friedrich Ani, la Scandinavia con I libri di Lena Andersson e Laura Lindstedt, l’Inghilterra con il romanzo d’esordio di Harry Parker. A Roma saranno presenti anche autori provenienti da Francia come Marc Augé, Yolaine Destremau, Edith Dzieduszycka, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania e Russia.

Approfondimenti dal Mondo

Sul versante extra-europeo, Più libri più liberi proporrà incontri e approfondimenti legati a scrittori come Alain Mabanckou, nato in Congo e oggi professore alla UCLA di Los Angeles, l’haitiano Dany Laferrière, l’iraniano Bijan Zarmandili, la messicana Valeria Luiselli, gli statunitensi Ella Sanders, Jonathan Nossiter, Diana Johnstone (e un incontro dedicato a Oakley Hall), gli argentini Alicia Dujovne Ortiz, Andrés Ehrenhaus e Martín Kohan, la uruguaiana Maria Laura Bulanti Garramón.

 

 

 

Lascia un commento

commenti