Trasporti, i sindacati annunciano a gennaio sciopero di 24 ore

I sindacati OrSA Tpl Roma-Usb-Faisa Confail-Sul Ct-Utl si battono perché ai lavoratori dell'Atac sia concessa la possibilità di un pronunciamento sull'accordo attraverso un referendum. "E' un loro diritto. Lotteremo fin quando non sarà rispettato" dichiarano

trasporti roma sindacati annunciano sciopero a gennaio

I sindacati OrSA Tpl Roma-Usb-Faisa Confail-Sul Ct-Utl annunciano per l’11 gennaio uno sciopero di 24 ore contro la mancata realizzazione del referendum sull’accordo del 2015. “Mentre in Atac il sistema politico-sindacale, dopo essersela divorata, ha ripreso il pieno controllo delle operazioni, avviando una restaurazione interna, addirittura con il ritorno tra i ranghi di dirigenti cacciati nel periodo commissariale, i lavoratori continuano a subire quotidianamente gli effetti del loro accordo epocale, stressati da turni gravosi e cervellotici, da Era 1 e 2, oltre che dal rischio permanente di subire aggressioni da una utenza esasperata da un servizio peggiorato, nel frattempo, in modo preoccupante, anche a causa dello stesso accordo. Da un anno e mezzo il comitato referendario lotta contro questo degrado”. E’ quanto dichiarano i sindacati in una nota.
“Da allora  – dichiarano -, vari tentativi, ‘incantesimi’, hanno provato a sedurre i lavoratori con insignificanti modifiche, vere e proprie bufale, come il presunto referendum della Cisl, o l’ultimo accordo sottoscritto dallo Scua (in verità dalle rispettive segreterie confederali) del 20 dicembre scorso, fatto subito passare in maniera strumentale dalla stampa di sistema (nel silenzio aziendale complice) come un superamento, de facto, del 17 luglio 2015, mentre altro non è che l’ennesima serie di rinvii a tavoli tecnici”.

“La sostanza non cambia per i lavoratori di Atac. Perciò vogliamo  – concludono i sindacati -che anche a loro venga comunque concessa la possibilità di pronunciamento sull’accordo attraverso un referendum. E’ un loro diritto. Lotteremo fin quando non sarà rispettato. L’11 gennaio scioperiamo compatti contro chi calpesta i nostri diritti e la nostra volontà”.

Lascia un commento

commenti