Trattati Roma, Ama: task-force per pulizie pre e post eventi

In occasione del 60esimo anniversario della firma dei Trattati di Roma Ama ha rimosso 215 cassonetti e campane e ha organizzato una task-force per le pulizie

In occasione delle celebrazioni per il 60° anniversario della firma dei “Trattati di Roma” in programma sabato 25 marzo Ama, d’intesa con Roma Capitale e sulla base delle stringenti disposizioni delle Autorità di Pubblica Sicurezza, ha predisposto un piano operativo straordinario per garantire il decoro delle aree off limits e assicurare i servizi di igiene urbana anche nei quadranti interessati da sit-in, cortei e manifestazioni.

Sulla base delle disposizioni giunte dalla Questura, già da questa mattina è scattata la rimozione di oltre 180 cassonetti stradali, di 35 campane per la raccolta del vetro e di circa 400 cestoni per rifiuti minuti in varie zone tra cui Ostiense, Garbatella, Testaccio, San Giovanni, Esquilino, Monti, San Lorenzo, Tiburtina, Vaticano/Borgo.

In queste aree, è stata svolta anticipatamente la raccolta stradale delle varie frazioni dei rifiuti e, in concomitanza con l’assenza delle automobili per i divieti di sosta disposti dalla Polizia Municipale, sono iniziati interventi preventivi di pulizia straordinaria, lavaggio e diserbo. Entro le 22.30 di oggi verranno rimossi anche contenitori presenti in altri punti sensibili, come sedi di ambasciate, hotel, residenze e luoghi che ospiteranno le delegazioni estere presenti. Rimarranno invece a disposizione i cestini getta-rifiuti con sacchetto trasparente “a vista” autorizzati dalle autorità di sicurezza in alcune aree teatro degli incontri istituzionali. Le operazioni di riposizionamento dei cassonetti e dei cestoni nelle sedi abituali inizieranno già nella serata di domani (25 marzo).

Nell’’ “area blu” (Colle Capitolino e zona Campidoglio) e nell’”area verde” (Quirinale) già questa notte sono scattati interventi mirati di pulizia e lavaggio. Dalle 6 di domani mattina, inoltre, saranno attivi presidi fissi di pulizia nelle aree Campidoglio, Colosseo, Spagna, Trevi, Tridente, Quirinale, Vaticano/Borgo. Squadre di pronto intervento della Linea Decoro saranno autorizzate ad intervenire in supporto alle strutture operative del Centro. Nelle aree che da stasera saranno interdette al transito veicolare e pedonale, Ama ha anticipato e potenziato ove possibile i giri di raccolta rifiuti previsti. Anche nella giornata di domani, comunque, mezzi e operatori ecologici autorizzati dalla Questura potranno accedere nelle aree adiacenti le strade interdette per garantire il prelievo porta a porta alle utenze domestiche e non domestiche. Servizi di raccolta supplementari scatteranno, se necessario, alla riapertura delle strade chiuse al traffico.

Per assicurare il ripristino del decoro nelle strade e piazze attraversate da sit-in e cortei è stata predisposta una task-force composta da circa 30 squadre e 25 mezzi (spazzatrici, veicoli a vasca, furgoni, lavastrade). Nelle 24 ore saranno inoltre a disposizione l’officina di Tor Pagnotta, il personale addetto alla rimozione e ripristino dei contenitori per i rifiuti, la linea Decoro e di pronto intervento, i tecnici operativi e di coordinamento e le principali sedi di zona Ama attive nel I municipio, per un totale di oltre 100 addetti dedicati all’evento. Saranno inoltre garantite come da programma le attività ordinarie di raccolta e di pulizia negli altri municipi di Roma. Gli impianti aziendali per il trattamento dei rifiuti indifferenziati (TMB di via di Rocca Cencia e di via Salaria) resteranno aperti sia domani (25 marzo) sia domenica (26 marzo).  (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti