Trionfale: aggressione e rapina su un bus. Arrestati due romeni

Calci e pugni per una rapina da 100 euro ai danni di un 35enne bengalese. Arrestati due romeni di 39 e 59 anni. Pedica: "Istituire i vigilantes sui bus"

I militari hanno arrestato i malviventi dopo un lungo inseguimento

Hanno preso a calci e pugni un 35enne bengalese per rapinarlo di un centinaio di euro. È accaduto ieri sera, intorno alle 21, a bordo di un autobus della linea 913 in via Trionfale, e sul posto, dopo l’allarme lanciato dall’autista, sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile.

In due, romeni, hanno aggredito il 35enne poco prima che il bus arrivasse alla fermata, poi appena si sono aperte le porte del mezzo sono scesi e scappati. Il ferito è stato trasportato al Gemelli per un trauma cranico-facciale e ne avrà per sette giorni. I carabinieri, raccolte le testimonianze della vittima e dell’autista e la descrizione dei due aggressori, si sono messi sulle tracce dei rapinatori, bloccandoli poco dopo. Si tratta di un 59enne e di un 39enne, entrambi senza fissa dimora: sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

“Non bastava l’ennesimo autobus andato a fuoco – commenta l’esponente dem Stefano Pedica –. Su un mezzo della linea 913 un uomo è stato preso a calci e pugni e rapinato. A Roma bisogna prendere subito provvedimenti per garantire la sicurezza sui mezzi pubblici”. “È evidente che il problema della sicurezza sugli autobus è diventato un’emergenza e la giunta Raggi e l’Atac non possono restare con le mani in mano – sottolinea Pedica –. Bisogna prendere subito dei provvedimenti per garantire la sicurezza dei passeggeri e degli autisti. E non mi stancherò di dire che bisogna cominciare a pensare seriamente alla presenza di vigilantes sugli autobus per tutelare i passeggeri e gli autisti. Sul tema della sicurezza – conclude – si è perso troppo tempo, ora è il momento di intervenire seriamente”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti