Ultradestra, cresce il consenso tra i giovani in difficoltà

Sempre più numerosi e frequentati i collettivi di ultra destra e destra radicale. Aumenta il consenso tra i giovani in difficoltà ed il controllo di rioni e borgate

“L’allarme legato ai flussi migratori ha favorito l’accelerazione di maggiori forme di coordinamento, peraltro già esistenti, tra formazioni dell’ultradestra che hanno ottenuto un notevole aumento di consensi, grazie all’uso strumentale di una efficace propaganda sempre più marcata da accenti nazionalisti e xenofobi”. E’ questo il resoconto di un inquietante rapporto diffuso da Repubblica, dove l’intelligence Italiana parla, con alllarme, della crescente diffusione degli ambienti di destra radicale.

Una realtà frammentata, fatta di numerosi gruppi e associazioni, attiva partcolarmente nella Capitale. CasaPound in primis, che fa capo a diverse altre realtà come il Blocco Studentesco e la Foresta che Avanza. C’è poi Forza Nuova, con il collettivo Lotta Studentesca, l’organizzazione Militia, ed i neoformati Lotta Europea e Movimento Sociale per l’Europa. Tra le fila troviamo anche Fiamma Tricolore (MSI), che non a mai stretto alleanze di sorta con gli altri gruppi, e addirittura la Comunità Politica di Avanguardia, filoislamica.

A cosa è dovuto questo boom di movimenti e organizzazioni? Per gli investigatori non ci sono dubbi: “la presenza di centri di accoglienza per cittadini extracomunitari ha fornito favorevole occasione alla formazione di aree di destra per inscenare preordinate iniziative di protesta anche a carattere simbolico o per inserirsi strumentalmente nelle manifestazioni di piazza organizzate dalle comunità di residenti e innalzare il livello di conflittualità”.

La grande macchina di propaganda, che ora si muove anche online e sui social, trova riscontro e consensi nelle situazioni di difficoltà e di degrado, che si rispecchiano con più forza nei giovani e nei giovanissimi. I gruppi di estrema destra dunque tornano a guarda il sociale, e a riprendere tematiche care come la lotta per la casa, rivolgendosi a tutta una fetta di popolazione che soffre della costante situazione di crisi economica.

Lascia un commento

commenti