Umberto I, inaugurato il nuovo reparto di pediatria

Inaugurato oggi il nuovo reparto di pediatria al policlinico universitario Umberto I. Zingaretti: "Oggi è un altro tassello del cantiere sanità che apre: il nuovo reparto di pediatria del Policlinico Umberto I". Sarà inaugurata una app che guiderà i pazienti all'interno del policlinico

Il nuovo reparto di pediatria (ex 1° Lattanti), totalmente ristrutturato dopo 5 mesi di lavori, e la nuova toponomastica del policlinico Umberto I di Roma dedicata ai professionisti dell’ospedale che hanno “fatto la storia della medicina”. A inaugurarli è stato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il rettore dell’università La Sapienza Eugenio Gaudio e il direttore generale del policlinico Domenico Alessio.

“Oggi è un altro tassello del cantiere sanità che apre: il nuovo reparto di pediatria del Policlinico Umberto I – ha sottolineato Zingaretti –. Era giusto chiamare a raccolta tutte le famiglie dei professionisti che hanno fatto grande la storia della medicina italiana per dire loro che non li dimenticano”. “Questo gesto viene fatto in un luogo non in declino, ma che sa risorgendo – ha aggiunto – perché qui sta prendendo forma il più grande cantiere sanitario della storia d’Italia negli ultimi anni perché saranno decine e decine i milioni di euro di investimento per un cantiere nel quale esisterà solo la parola modernizzazione, innovazione e ampliamento dei servizi”.

Soddisfatto anche il rettore Gaudio che ha sottolineato: “Qui c’è la storia della medicina in un’epoca particolare: dal primo trapianto in Italia ai primi studi sugli antibiotici”. Mentre il dg Alessio ha spiegato che la nuova toponomastica nei viali e piazzali dell’ospedale davanti ai padiglioni non è solo una “celebrazione” ma guiderà pazienti e familiari. Presto, infatti, “scaricando una App ognuno saprà dove andare. Il policlinico è una città” ha concluso.

Nella App ci saranno informazioni su come raggiungere le strutture, accessi al pronto soccorso in tempo reale, eventi e convegni, come prenotare prestazioni in intramoenia. (L’UNICO)