Velletri, ambulante si suicida davanti al carcere

L'uomo si è tolto la vita con una pistola usata nei macelli, è accaduto nella notte nei pressi del carcere di Velletri, a fare la tragica scoperta è stata la moglie dell'uomo, allertata dal fatto che il marito non era ancora rientrato a casa

Dramma solitario nella notte a Velletri, in Via Cisternense. Un uomo di 35 anni, ambulante di frutta e verdura, si è tolto la vita nelle vicinanze del carcere. Per suicidarsi, ha sfruttato una pistola a colpo singolo utilizzata generalmente nei macelli.

A fare la tragica scoperta è stata la moglie dell’uomo, allertata dal fatto che il marito non era ancora rientrato a casa, nelle vicinanze del penitenziario. Dopo un rapido giro, la donna ha riconosciuto il furgoncino dell’uomo, e ne ha scoperto il cadavere.

Sconosciuto il motivo del gesto, e sopratutto la scelta del luogo. A quanto si apprende, l’uomo non aveva alcun legame con il penitenziario, ne aveva mai avuto problemi con la legge.

Lascia un commento

commenti