Via Salaria: limite 30 km. Corbucci: “È la prova dell’incapacità dei 5 Stelle”

Lungo via Salaria, da Castel Giubileo a via dei Prati Fiscali, uno dei tratti più battuti dagli automobilisti romani, è stato imposto il limite di velocità a 30 km orari, a causa del dissesto stradale

“Questa mattina centinaia di automobilisti increduli, che percorrono quotidianamente la via Salaria da Castel Giubileo a via dei Prati Fiscali, si sono trovati a fissare lungo la strada i cartelli che fissano il limite di velocità a 30 km orari, a causa del dissesto stradale”. E’ quanto dichiarato in una nota da Riccardo Corbucci, coordinatore del forum legalità del Partito Democratico di Roma.

“Un provvedimento ridicolo – afferma – da parte dell’amministrazione Raggi, che incapace di provvedere alla manutenzione stradale di via Salaria, riduce una delle consolari più importanti della città a strada di campagna”.

“In realtà il provvedimento – spiega Corbucci – servirà soprattutto a fare cassa con le multe degli autovelox e a mettersi al riparo da eventuali richieste di risarcimento danni, dovute alle buche ormai sempre più numerose. La decisione avrà come ulteriore conseguenza quello di favorire la prostituzione su strada, consentendo ai clienti del sesso a pagamento di potersi fermare più agevolmente”.

“Ci sarebbe da ridere – sottolinea -, se questa decisione non provocasse un disagio enorme alla mobilità e un danno economico per i cittadini, che potranno però provare l’ebrezza della velocità, potendo comunque sfrecciare alla velocità di 40 km orari quando saliranno sulle rampe di Villa Spada e Fidene”.

“Questa decisione – conclude Corbucci –  è l’ennesima prova del fallimento del M5S a Roma. Incapaci di amministrare e persino di riparare le buche nelle strade, gli amministratori pentastellati se la prendono con i cittadini a cui avevano promesso di cambiare tutto. Non li avevamo capiti, volevano solo cambiare i limiti di velocità”.

Lascia un commento

commenti