Visite guidate nei rifugi bunker del Monte Soratte

“Camminando dentro la storia”: uno sguardo diretto alla storia del ‘900, nei rifugi-bunker del Soratte

Domenica 11 Dicembre 2016, l’associazione culturale “Bunker Soratte” organizza delle visite guidate nei rifugi-bunker del Monte Soratte, nel paese di Sant’Oreste (RM): un’esperienza di grande impatto emotivo, dove sarà possibile toccare con mano e respirare a pieni polmoni la storia del ‘900, dal Fascismo alla Seconda Guerra Mondiale, dalla Guerra Fredda ai giorni nostri.

Il Bunker 

Quella che ad oggi rappresenta la più imponente opera ipogea di ingegneria bellica d’Italia (4,5 km di gallerie scavate nel Monte Soratte) fu voluta da Benito Mussolini nel 1937, poi, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, la “fortezza sotterranea” ospitò il Supremo Comando del Sud nazista guidato dal feldmaresciallo Albert Kesselring. Successivamente, in pieno clima Guerra Fredda, furono segretamente ristrutturati 1,2 km di tunnel (cellule di sopravvivenza), sotto l’egida della N.A.T.O., che ne curò la progettazione: nacque così un bunker antiatomico per il Presidente della Repubblica.

Informazioni sulle visite

Le visite guidate si articoleranno in due turni, alle 10.30 (primo turno) e alle 15.30 (secondo turno). Le prenotazioni sono obbligatorie e possono farsi al numero 380.3838102. Il percorso è illuminato e non presenta particolari difficoltà: si raccomandano tuttavia scarpe comode ed un indumento caldo (la temperatura interna è costante sui 13°C). La durata media di ogni tour guidato è di 1 ora e 45 minuti e la quota individuale di partecipazione è di € 8,00 (riduzione a € 5,00 dai 6 ai 15 anni e per gli over 75).

 

Lascia un commento

commenti