“Il Presidente della Regione Lazio Zingaretti diserta, all’ultimo minuto, l’incontro con lavoratori Sky e sindacati presso la Commissione Regionale di vigilanza sul pluralismo dell’informazione”. E’ quanto dichiarato in una nota da Rsu Sky e Segreterie Territoriali Slc Cgil, Uilcom-UIL, Ugl Telecomunicazioni.

“La situazione – proseguono – per le lavoratrici e lavoratori di Sky e per le loro famiglie si fa drammatica e la politica gli volta le spalle. Intanto Sky si è assicurata la continuità dell’attività giornalistica, FNSI, Stampa Romana e Cdr trovano l’accordo per il personale giornalista, ritirando i licenziamenti”.

“Il Presidente del Consiglio dei Ministri Gentiloni – affermano – non va oltre un laconico auspicio per una soluzione positiva, mentre Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, a poche ora dall’incontro, dichiara l’indisponibilità a partecipare al tavolo. Per arrivare a una soluzione positiva di questa vertenza resta indispensabile il contributo delle istituzioni, Governo e Regione”.

“In tal senso chiediamo nuovamente al Primo Ministro Gentiloni di convocare un tavolo su Sky ed al Presidente Zingaretti di attivarsi immediatamente per riconvocare il tavolo col sindacato. A sostegno di questo percorso – concludono -verranno attivate tutte le iniziative utili, a partire da un pacchetto di scioperi”.

Lascia un commento

commenti